correzioni di verifica storia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

correzioni di verifica storia

Messaggio Da daniele valentini il Dom Nov 03, 2013 10:21 am

ciao Stefano mi dovresti cercare se Atene, Sparta, o Atene e Sparta
La sua economia si basa sui commerci e sull'artigianato,
La sua economia si fonda principalmente sull'agricoltura,
Ha dato un contributo fondamentale alla sconfitta dei Persiani,
I suoi cittadini avevano come occupazione principale la guerra,
I bambini non erano educati dalla famiglia ma dallo stato,
E' famosa per la semplicità dei costumi e la disciplina.

I regni romano barbarici nati in Europa dopo le invasioni barbariche (CARTINE)Smile Rolling Eyes Wink cyclops pirat affraid 

daniele valentini

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 02.11.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: correzioni di verifica storia

Messaggio Da daniele valentini il Dom Nov 03, 2013 1:56 pm

e poi che cos' è un documento storico , se i documenti che man mano che ci si avvicina ai nostri giorni, i documenti storici disponibili......(poi continua con la risposte) .
GRAZIE. Smile

daniele valentini

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 02.11.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Riassuntini vari Sparta e Maometto (in fase di aggiornamento fino alle 14.30 circa)

Messaggio Da admin il Dom Nov 03, 2013 2:03 pm

Attenzione: non guardare troppo gli errori di ortografia: i tempi erano un po' stretti e ho fatto tutto velocemente).

Maometto

riassunto n 1 (molto sintetico, per ripassare)

Arabi e Inizio dell'Islam. Nel '600, nacque in una piccola comunità Maometto. subito egli si mostrò carismatico, e si professava profeta dell'unico Dio, Allah. Questa nuova religione si espanse a macchia d'olio nella penisola Arabica, e le varie popolazioni cominciarono ad organizzarsi. L'indebolimento sia dei sasanidi (ovvero dei Persiani) che dei Bizantini favorì una serie di vittorie, e un espansione rapidissma e incontrollata (dall'India alla spagna...). Subito dopo la fine della dinastia di Maometto però, l'Impero si frantumò in vari califfati, di cui i capi professavano variazioni della stessa fede (Sciiti, Sunniti etc.).

====================================
VITA DI MAOMETTO E NASCITA DELL'ISLAM: RIASSUNTO

http://www.oilproject.org/lezione/vita-di-maometto-e-nascita-dell-islam-riassunto-2530.html

=======================================

Riassunto n 2 (un po' più approfondito, utile per studiare, magari confrontando questo testo con ciò che dice il tuo libro sull'argomento):

Maometto nacque nel 571 alla Mecca da una famiglia di modeste condizioni e nella prima giovinezza svolse l’attività di cammelliere conducendo le carovane attraverso il deserto. A venticinque anni la sua vita ebbe una svolta: sposò infatti una ricca vedova di nome Cadigia. Questo matrimonio gli procurò gli agi che le avrebbero permesso di dedicarsi alla meditazione, dalla quale venne attratto già dal tempo dei viaggi nel deserto. Maometto era sempre più convinto di essere uno strumento della volontà di Dio, che lo avrebbe scelto per riformare e rendere più perfetta la dottrina già indicata in maniera non perfetta da Mosè e da Cristo. Verso il 610 iniziò la predicazione circa l’esistenza di un unico Dio creatore dell’universo e al cui cospetto tutti gli uomini, al momento della loro morte, verranno giudicati in base alle loro opere terrestri ricevendo la vita eterna oppure la dannazione. Predicando il monoteismo Maometto si scontrò con gli interessi dei ricchi mercanti e dei sacerdoti pagani, mentre affermando l’uguaglianza degli uomini, finì per urtare la suscettibilità di coloro che speculavano sulla povertà, e sulla schiavitù. Le sue parole avevano raccolto intorno a lui un numero sempre maggiore di fedeli di umili origini, che volevano trasformare la sua propaganda religiosa in una rivolta contro la classe più agiata e specialmente contro i mercanti. A seguito delle minacce ricevute, nel 622 Maometto si trasferì dalla città d’origine a Medina. L’anno dell’egira, della fuga dalla Mecca, venne scelto più tardi dagli Arabi come l’anno d’inizio dell’era musulmana. A Medina restò circa otto anni, durante i quali affinò la sua dottrina.
Qui le due principali tribù della città, che erano in conflitto fra loro, aderirono alla sua dottrina sottomettendosi ai suoi insegnamenti e al suo Dio. In questo modo Maometto, che aveva riportato pace e ordine a Medina, divenne il capo di una società fondata su una comune fede religiosa e non più sui legami tribali. Egli aveva sempre pensato di poter condurre la sua predicazione in modo pacifico, ma vista l’ostilità dei mercanti e dei politeisti della Mecca, fu costretto a ricorrere all’uso delle armi. Era deciso a conquistare la città poichè riteneva che solo la Mecca poteva essere il centro della nuova religione. Nell’antica città si innalzava infatti la Kaaba, che tutti gli Arabi consideravano l’antico tempio costruito da Abramo, del quale essi si consideravano discendenti. Con la fuga di Maometto dalla città si erano spezzati anche tutti i legami con i suoi concittadini, che rimasti legati agli antichi dei, venivano considerati dalla nuova dottrina degli infedeli. La guerra santa ebbe facile presa sugli Arabi e Maometto, nel 630 entrò alla Mecca vincitore. Egli morì due anni dopo nel 632, ma la sua predicazione aveva riunito tutte le tribù beduine in un unico Stato unitario devoto nella sua totalità alla nuova religione. Essendo analfabeta, il Profeta non lasciò nulla di scritto ed in seguito la sua dottrina venne esposta dai suoi successori nel Corano, il libro sacro dei musulmani. Questa dottrina è molto semplice e afferma l’esistenza di un solo Dio, Allah, che parla agli uomini attraverso i suoi profeti, il più ispirato dei quali fu Maometto.
Il musulmano deve avere una fede cieca in Allah, nel suo profeta e nella vita ultraterrena che sarà lieta per chi ha compiuto opere buone, mentre sarà dannata per chi si è comportato sconvenientemente e per gli infedeli. L’uomo deve credere in Allah e soprattutto deve credere che ciò che accade, succede per sua volontà. Deve accettare con serenità tutto ciò che Allah ha già previsto per lui, comprese le sofferenze e la morte. Questo abbandono totale a Dio è conosciuto in lingua araba con la parola Islam, dal quale deriva il nome della religione maomettana: l’Islamismo. Per avere il diritto di accedere al paradiso, ogni musulmano deve adempiere a determinati obblighi: pregare cinque volte al giorno rivolgendosi verso la Mecca, recitando versetti del Corano; osservare il digiuno dall’alba al tramonto durante il mese di Ramadan, fare l’elemosina e recarsi almeno una volta nella vita in pellegrinaggio alla Mecca.
L’islamismo impone inoltre ai propri credenti la guerra santa contro gli infedeli, promettendo il paradiso a chi muore sul campo di battaglia. Il Corano contiene inoltre numerose norme di vita sia morale che igienica, ed in particolare invita alla modestia, alla rassegnazione, all’umiltà e al perdono delle offese ricevute. Nel libro sacro vengono condannate la menzogna, l’orgoglio, l’usura e vengono proibiti determinati cibi e bevande quali la carne di maiale e il vino. La chiesa musulmana non ha nè un capo, nè sacerdoti, e ogni credente può attendere direttamente alle pratiche del culto.

=========================================================================================================
Riass n 3 (molto sintetico, per ripassare)

La religione islamica è chiamata anche mussulmana, che significa anche sottomesso a Dio Tutti i fedeli devono mettere la loro vita nelle mani di Allah Gloria Cogliati
2. Le tribù che vivevano nelle zone desertiche della penisola araba, fino al VI secolo dopo Cristo, rimasero piuttosto isolate dal resto del mondo ed in lotta tra loro per contendersi le poche aree fertili.
3. Un giovane, Maometto, lavorava come carovaniere nel deserto. Grazie ai suoi viaggi egli conobbe la religione cristiana e quella ebraica.
4. Maometto dichiarò di aver visto l’arcangelo Gabriele che gli aveva rivelato l’esistenza di un unico Dio, Allah, che lo esortava a diffondere la nuova religione, l’Islam.
5. La religione di Maometto venne osteggiata all’inizio, in particolare dai mercanti. Il profeta e i suoi seguaci furono costretti a scappare dalla Mecca e si rifugiarono a Medina. Questo avvenimento, importantissimo nella storia dell’Islam, si chiama Egira
6. L’Islam si diffuse molto velocemente e Maometto potè ritornare alla mecca dove si trova la pietra nera, simbolo della religione mussulmana.
7. La religione mussulmana riuscì ad avvicinare le diverse tribù arabe e riunirle in un unico popolo: il popolo dell’Isalm.
8. Dopo la morte di Maometto i suoi insegnamenti furono trascritti nel libro sacro: il Corano dove tutti i musulmani possono leggere le regole ed i principi fondamentali della religione


======================================================================================

Riass n 4 (abbastanza sintetico, per ripassare)
Circa 500 milioni di persone, quasi un settimo della popolazione mondiale, sono musulmani. Questa religione fu fondata da Maometto che, secondo i musulmani, è stato il più grande di tutti i profeti. Maometto nacque a La Mecca nel 570 d.C. e trascorse i suoi primi anni in modo abbastanza tranquillo, come capo carovaniere (di cammelli) e gestore dei beni della moglie.
Tuttavia, una sera, in una caverna del monte Hira dove spesso si recava a pregare, si dice che avesse udito una forte voce che gli intimava di "leggere". Avendo replicato di non saper leggere, egli udì di nuovo la voce che gli impartiva quell'ordine. Gli venne quindi mostrata una pergamena, sulla quale le parole erano illuminate dal fuoco. Sebbene in precedenza non avesse mai letto una sola parola, miracolosamente Maometto riuscì a leggere la pergamena.
Temendo di essere diventato pazzo, stava per lasciare la caverna quando riascoltò la voce, alzò gli occhi e vide in sembianze umane l'angelo Gabriele (sempre secondo Maometto), che gli disse: «Maometto! Tu sei il messaggero di AlIah ed io sono Gabriele.» Tutto ciò non lo convinse, e solo in seguito, quando ricevette un'altra "chiamata", finalmente ubbidì. La sua missione come messaggero di Allah fu quella di proclamare ai popoli idolatri della penisola arabica l'unica devozione al dio Allah, che il quel tempo era incluso assieme agli altri nel loro pantheon.

All'inizio la sua predicazione incontrò una forte resistenza, che ne comportò la persecuzione e l'esilio. In seguito Maometto asserì d'aver ricevuto ulteriori rivelazioni da parte di AlIah che lo proclamavano successore dei profeti, quali Noè, Abramo, Mosè e Gesù incluso. Maometto si considerò come ultimo messaggero che AlIah avrebbe mandato nel mondo, diventando così il suo profeta.
Nell'anno 622 un gruppo di centocinquanta fedeli musulmani lasciò segretamente la Mecca e si diresse nella città di Yathrib. Maometto li raggiunse più tardi durante lo stesso anno, precisamente il 20 settembre, data che segna l'inizio del calendario musulmano. La città venne in seguito chiamata Medina, cioè Città del Profeta, in onore degli otto anni che Maometto vi trascorse. All'età di sessant'anni Maometto marciò su La Mecca con il suo piccolo esercito nel tentativo di rivendicarla come città santa dell'Islam. Ne uscì vittorioso contro uno schieramento di forze molto più grande. Due anni dopo, il profeta di AlIah morì.
Per i seguaci di Maometto, il modello era stato stabilito. I nemici di AlIah dovevano essere sconfitti. L'Islam si diffuse rapidamente oltre i confini dell' Arabia ed i musulmani presero anche Gerusalemme nell'anno 636. Nel 715 l'impero si estendeva dal confine cinese sino all'Oceano Atlantico verso occidente. Da quel momento l'Islam è diventata una delle maggiori religioni del mondo.

===================================================================================================================== Riassunto 5 (abbastanza sintetico, per ripassare)

Maometto nacque intorno al 570 alla Mecca. Apparteneva a una famiglia beduina che praticava il politeismo. Rimasto orfano molto giovane, per alcuni anni lavorò come carovaniere. Nei suoi viaggi ebbe modo di conoscere la religione ebraica e cristiana. Intorno al 610, egli iniziò a predicare dicendo di essere ispirato da una visione : l'arcangelo Gabriele gli aveva rivelato che esisteva un unico Dio,Allah. Allah aveva già parlato agli uomini attraverso molti profeti, quali Abramo e Mosé, l'ultimo con Gesù. Maometto chiamò questa filosofia, questa religione, musulmana, o islamica, che deriva da Islam, sottomissione.
Maometto non lasciò alcun insegnamento scritto. Furono i primi seguaci a raccogliere i suoi pensieri, i suoi precetti in un libro chiamato Corano. Per i musulmani, esso é il libro sacro, come la Bibbia per noi. E' diviso in 14 capitoli, le sure, di diversa ampiezza e importanza.
Tutti i credenti << dovevano sforzarsi>> di difendere l'Islam, sforzo chiamato in arabo jihad, va affrontato innanzitutto verso se stessi cercando di seguire gli insegnamenti di Maometto.
I successori di Maometto vennero chiamati califfi, in arabo appunto successori, capi sia politici che religiosi. Dopo la morte del quarto, il potere passò alla dinastia degli Omàyyadi ( 661-750) e poi a quella degli Abbàsidi(750-1258) che spostarono la capitale a Baghdad, in Iraq. Dopo la morte di Maometto , gli Arabi cominciarono una rapida espansione : a metà del VII secolo dominavano sull'Egitto, Mesopotamia, Siria e Israele e alla fine del secolo, si espansero verso il NordAfrica. L'espansione continuò nell'VIII secolo verso India e Cina, espansione che però venne fermata dai Franchi e dai Bizantini. Gli Arabi riuscirono ad entrare anche in Sicilia, ma vennero sconfitti dalle truppe italiche.
Gli Arabi diffusero nel mondo l'uso dello zucchero. Essi avevano imparato ad apprezzarlo dai Persiani e furono gli iniziatori di una vera e propria tradizione gastronomica. Nelle grandi metropoli del mondo musulmano le pasticcerie e i negozi del dolciume offrivano varie golosità: dolci di pasta sfoglia farciti, noci, pistacchi, spezie, mandorle e datteri, bigné aromatizzati con miele e acqua di rose. Anche la cassata ha origini arabe, e pare che derivi dall'arabo qa sant, scodella rotonda con cui si realizzava codesto dolce.
------------------------------------------------------------------
http://www.scuolapiancavallo.it/sito/sez_ricerche/STORIA/arabi.pdf

==========================================================================================

Differenze Sparta Atene

le 2 polis sono modelli opposti di governo :

Sparta mirava soprattutto al combattimento e alla guerra mentre

Atene prevalenza della democrazia e velocemente si rasformò in città moderna popolosa , grazie all agricoltura e l attività commerciale perché commerciavano con tutto il mediterraneo e aveva molto amore x la cultura infatti c erano i spettacoli .
Atene era la città delle arti dove i bambini donne e uomini imparavano a leggere e a scrivere..Questa è una differenza..L'altra e la più i9mportante , era che
Atene è DEMOCRATICA mentre Sparta no .
Atene era la città in cui sono nate le più importanti materie di studio quali la filosofia( k significa in greco amore per il sapere), la storia, la geografia e le scienze, ad atene si dava importanza alla bellezza e alla perfezione di un corpo armonioso, i giovani studiavano le discipline più importanti che erano:la grammatica, la ginnastica, la musica e la storia.
Atene erano una città fondata sul mare, essa possedeva la flotta più potente di tutta la grecia;

Sparta : PREVALEVA L'OLIGARCHIA: gli spartiati che erano i discendenti dei dori erano al capo della città consideravano molto il servizio militare infatti avevano una rigida disciplina e che infine l esercito spartano divenne il più forte di tutta la Grecia per paura che i perieci e iloti si osarono a ribellarsi
Furono molto attivi anche nell’ambito della musica e dell'arte, tuttavia la guerra rimase sempre l’attività primaria: alcune fonti archeologiche sostengono di non aver rinvenuto tracce di mura difensive perché  a Sparta le mura erano costituite dagli uomini stessi.
L'educazione dei giovani spartiati era diventata compito della polis e così i genitori provvedevano ai figli, solo per i primi anni di vita. In ogni caso, era sempre la polis a decidere la sorte del neonato:  qualora avesse avuto qualche malformazione fisica, sarebbe stato destinato irrimediabilmente alla morte.
o L’attività principale dei spartiati era la guerra, per difendersi e sottomettere altre popolazioni sempre nel Peloponneso
o Sparta non fu mai una potenza marittima e ebbe contatti con una sola colonia TARANTO

-----------------------------------------
ATENE
? ATENE FU FONDATA DAGLI ACHEI
? ERA SITUATA IN ATTICA (2500 Km²)

ERA MONTUOSA ME LE SUE STRETTE PIANURE PERMETTEVANO LA COLTIVAZIONE
LE COSTE ERANO RICHE DI ISENATURE CHE FORMAVANO OTTIMI PORTI
GRANDI RISORSE MINERALOGICHE

LA COSTITUZIONE ATENIESE
I° COSTITUZIONE
COSTITUZIONE DEGLI ARISTOCRATICI

------------------------------------------

Cartine invasioni barbariche Europa attorno al 500

http://it.wikipedia.org/wiki/File:Europa_in_526.png
http://www.romaniantours.com/rumeni.html
http://www.scuolapiancavallo.it/sito/sez_ricerche/STORIA/MAPPE/480%20barbari.jpg
http://www.cassiciaco.it/navigazione/agostino/vita/invasioni.html
http://geostoria.weebly.com/barbari-e-romani.html

admin
Admin

Messaggi : 202
Data d'iscrizione : 23.11.12

Vedi il profilo dell'utente http://ripetizionistefano.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Sparta e Atene

Messaggio Da admin il Dom Nov 03, 2013 2:48 pm

daniele valentini ha scritto:ciao Stefano  mi dovresti cercare se Atene, Sparta, o Atene e Sparta
1)  La sua economia si basa sui commerci e sull'artigianato,
2)  La sua economia si fonda principalmente sull'agricoltura,
3)  Ha dato un contributo fondamentale alla sconfitta dei Persiani,
4)  I suoi cittadini avevano come occupazione principale la guerra,
5)  I bambini non erano educati dalla famiglia ma dallo stato,
6)  E' famosa per la semplicità dei costumi e la disciplina.

I regni romano barbarici nati in Europa dopo le invasioni barbariche (CARTINE)Smile Rolling Eyes Wink cyclops pirat affraid 
1) Atene
2) Sparta
3) Atene
4) Sparta
5) Sparta
6) Sparta

admin
Admin

Messaggi : 202
Data d'iscrizione : 23.11.12

Vedi il profilo dell'utente http://ripetizionistefano.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: correzioni di verifica storia

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum